Il sito ufficiale di Jacopo Montrasi.

LE MEMORIE DELL’OMBRA

L' AUTORE

Nato e cresciuto nella provincia di Milano, scrive per molti anni fissando su piccoli quaderni i propri pensieri, schegge di memoria intrise di emozioni.

Nell’agosto 2016 partecipa quasi per gioco a un Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa breve con il racconto La Fotografia, ottenendo il secondo posto. Nell’anno successivo, i suoi racconti conquistano numerosi riconoscimenti, tra cui la Menzione d’Onore Premio Internazionale “Thesaurus-Albarella”, e la Menzione di Pregio Concorso Nazionale “Città di Cologna Spiaggia”.

Le Memorie dell’Ombra è il suo romanzo thriller d’esordio, nato dall’idea di ampliare e donare una nuova veste a una storia che, da sempre, risiede nella sua mente.

LA COLLANA

IRA è la nuova collana promossa da Bertoni Editore e curata da Leonardo Di Lascia. Le Memorie dell’Ombra ha avuto la fortuna di essere scelto come Numero 1 di questa fantastica collana, che si preannuncia ricca di talenti e destinata a divenire un punto fermo per tutti gli amanti del thriller.

Non posso che ringraziare Bertoni Editore e Leonardo Di Lascia per la fiducia e la stima accordatami.

Un ringraziamento particolare a Natascia Cortesi, per l’editing e la prefazione del romanzo, e a Marcella Brianda, la mia agente, pronta a scommettere su di me e sulla mia scrittura.

LA SINOSSI

Achille Centanni e una vita perfetta. Una moglie e un figlio che adora, un lavoro come responsabile psicotanatologo nel rinomato hospice “San Luigi”.  Achille Centanni e una vita in frantumi. Distrutto da un matrimonio fallito, lo psicologo si trova d’improvviso a confronto con la solitudine e la propria incapacità di accettazione riflessa nelle nebulose sfumature dell’alcol. Nella più storica periferia tra Milano e Bergamo, due cadaveri vengono ritrovati a distanza di pochi giorni, assassinati per mano di un presunto omicida seriale: il Traghettatore. Inizia qui un intricato viaggio a ritroso nella psiche umana, martoriata dalle lame taglienti di un destino infausto, là dove rabbia, colpa, egoismo e cinismo si fondono fino a plasmare una sola via d’uscita. Storie in apparenza diverse, unite da un unico filo conduttore intessuto di rabbia.Perché, in fondo, si tratta di compiere una sola scelta. In natura esistono predatori o prede. Siete pronti a decidere chi volete essere?

L' EDITORE

Bertoni Editore è una casa editrice ed è un progetto la cui attività principale non consiste nella sola produzione e distribuzione di libri o di testi in genere, ma che punta sulla promozione e valorizzazione della cultura attraverso proposte editoriali indirizzate ad un pubblico di autori selezionati le cui opere possano fornire un valido contributo alla Letteratura Italiana. L’Editore, infatti, pubblica autori validi laddove le opere presentate siano meritevoli di uno sforzo economico da parte della Bertoni Editore stessa. Questa politica editoriale è già una fonte di guadagno in quanto avere un catalogo di opere di pregio non può che aumentare il gradimento da parte del pubblico.

LA COVER

Quando ero bambino scrivevo su diari che poi nascondevo in soffitta. Da adolescente giravo con un piccolo quaderno in tasca sul quale annotavo piccoli pensieri. Non ho mai scritto per occhi che non fossero i miei. Ora non uso più una penna ma una tastiera, e non scrivo più solo per me stesso. Cambia il mezzo, non la sostanza. Nella vita ho fatto le mie scelte: di molte mi pento, di alcune no. Avrei potuto essere una persona diversa, probabilmente migliore. Non importa. Il cammino che mi ha portato qui è quello che mi ha permesso di diventare l’uomo che sono oggi e, tutto sommato, non mi posso lamentare. Scrivo per stare bene, perché sono arrabbiato, da sempre, con me e con il mondo intero. Perché a volte vorrei una vita diversa, perché non mi basta mai. Scrivo poiché penso, e penso che a volte farei meglio a scrivere piuttosto che parlare. Scrivo delle cose che odio, che non sopporto. Raramente scrivo delle cose che amo, la mia scrittura è rabbia, non amore. Ma quando riesco a imprigionare una emozione in una frase, la mia giornata diventa una buona giornata, nonostante tutto.

SLIDING DOORS

Tutto è nato nell’Agosto 2016 con un racconto scritto in un paio di giorni, dal titolo “La Fotografia”.

Quelle poche pagine sono state il punto di partenza di una serie di eventi che mi hanno portato a essere rappresentato da un validissimo agente letterario, ed essere pubblicato da un rispettabile Editore.

Avete presente la storia della farfalla che batte le ali in Brasile e scatena un tornado in Texas? Ecco. La mia farfalla è stata “La Fotografia”. E ora sto vivendo  nel mio personale tornado. Se volete leggere la Fotografia e gli altri racconti, le mie personali Sliding Doors, seguite il questo link.

Contattami

Iscriviti alla Newsletter

CITAZIONE DEL GIORNO


Chi percepisce contemporaneamente la propria ombra e la propria luce vede se stesso da due lati e, in tal modo, raggiunge il centro.
Carl Gustav Jung